Calciomercato Inter, Mourinho: “Tornerò ma non a Giugno”

mourinho allenatore

Jose Mourinho

Dopo la partita vittoriosa del Real Madrid di ieri sera contro i turchi del Galatasaray, Jose Mourinho si confessa ai microfoni dei giornalisti: ” Io voglio ritornare all’Inter, ma non lo farò il prossimo anno.

Non dico bugie, il mio cuore è nerazzurro; i miei due desidere più grandi sono ritornare ad allenare l‘Inter e tornare ad allenare in Inghilterra, ma questo non avverrà la prossima stagione. Non sarò io ad allenare l’Inter a Giugno”.

Queste le parole del portoghese, sempre chiaro e lineare nei concetti espressi. Una chiusura momentanea e provvisoria dell’affare; già ai tempi dell’approdo al Real, Mourinho aveva espresso la volontà di rientrare in Italia un giorno, e le sue parole di ieri non fanno altro che confermare la cosa.

Giorni fa, nel video girato per beneficenza nel suo ufficio a Valdebebas, Mou aveva per l’occasione adornato la sedia dove sedeva nel filmato, con la maglietta dell’Inter in bella mostra. Gesti mai banali, di un uomo che prima di essere un grande allenatore, è un formidabile comunicatore. Un personaggio che difficilmente chiude porte dietro di lui, e quando lo fa significa che è sicuro di se.

Intanto, il portoghese, notizie nerazzurre a parte, sembra essere avviato verso un’ennesima cavalcata trionfale; risulta difficile infatti che nel ritorno di Champions il fragile Galatasaray possa ribaltare il sonoro 3-0 inflitto ieri sera dai Blancos. Un’altra Champions, farebbe entrare Mourinho sempre di più nella storia, e realizzare quindi il suo sogno, che è quello di un uomo ambizioso: essere ricordato.

La gloria, come insegnavano nei poemi omerici. La gloria è l’unica cosa che un uomo deve perseguire. E tornare sulla panchina nerazzurra fra qualche anno, con qualche trofeo in più, non potrà far altro che aumentare la sua autostima, e la stima di personaggi che non l’hanno mai amato. Il rumore dei nemici, lo ricordate?