Bologna-Napoli 3-2, le cause della sconfitta degli azzurri

Il Napoli perde l’imbattibilità dopo 18 partite ed il primato in classifica nella sfida contro Bologna per 3 a 2. Cosa non ha funzionato nella squadra di Sarri, e quali potrebbero essere le cause della sconfitta subita al Dall’Ara? In verità una spia di allarme si era già accesa contro l’Inter. Una partita che nonostante la vittoria ha dato parecchi spunti su cui riflettere. Il calo fisico mostrato dagli azzurri negli ultimi 20 minuti nonostante il vantaggio di due gol e la superiorità numerica, è stato preoccupante.

Potrebbe essere proprio la stanchezza sia fisica che mentale uno dei problemi maggiori del Napoli. La scarsa brillantezza dei titolari mostrata ieri al Dall’Ara che hanno giocato davvero tanto dall’inizio della stagione. Un’altra preoccupazione da collegare alla stanchezza è sicuramente la rosa ristretta a disposizione di Maurizio Sarri. Se in attacco c’è abbondanza, ed in difesa si può contare sul valido Chiriches, è il centrocampo il reparto che va rinforzato più di tutti. Il Napoli ha bisogno di un’alternativa valida che possa far rifiatare Allan ed Hamsik. Per intenderci un interno di centrocampo che per caratteristiche tecnico tattiche somigli ai due titolari. Per adesso però è vietato fare allarmismi, una sconfitta dopo un trend positivo di 18 partite ci può stare. La prossima sfida contro la Roma al San Paolo ci dirà qualcosa in più sulla stato di forma degli azzurri.

https://www.youtube.com/watch?v=XZ5-UmxZZ-4

Leggi anche: