Bargiggia contro Tifosi Napoli: “Juve-Milan e napoletani avvelenati”

Paolo Bargiggia critica i tifosi del Napoli su Twitter: "Cosa c'entrano con Juve-Milan?"

Il finale di Juve-Milan e la decisione dell’arbitro Massa di assegnare il rigore ai biaconeri hanno fatto molto discutere. I social sono stati presi d’assalto da sportivi e tifosi, a commentare anche i napoletani, commenti che non sono sfuggiti a Paolo Bargiggia. Il giornalista di Mediaset Premium si è scagliato contro i tifosi del Napoli, accusati del solito “vittimismo” utilizzato ultimamente come arma da chi, probabilmente, non apprezza la realtà azzurra.

Ogni scusa è buona per parlare del Napoli e dei suoi tifosi

I tifosi del Napoli, è vero, hanno commentato quanto accaduto nei minuti conclusivi di Juve-Milan sfruttando i social, ma non sono stati gli unici. Tanti non napoletani, ne tifosi delle due squadre impegnate nel match di campionato, hanno espresso allo stesso modo il loro parere in merito all’episodio relativo al rigore concesso dal direttore di gara per il presunto fallo di mano di De Sciglio. Bargiggia però dedica tempo e spazio solamente ai napoletani: “Anche oggi che non c’entrano nulla con @juventusfc @Milan, tifosi @sscnapoli avvelenati sui social: quanti danni fa il vittimismo!”

Perché parlare dei napoletani e non dei tifosi di Roma, Torino e altre squadre che hanno in egual misura commentato Juve-Milan? Cosa c’entra il Napoli? Nulla. Perché tirarlo in ballo allora? I modi o le parole utilizzate dai napoletani sono stati differenti dagli altri? Ognuno è libero di esprimere il proprio parere come meglio crede. Lo ha fatto Bargiggia con il suo tweet contro i tifosi del Napoli, perché non possono farlo questi ultimi? Il vittimismo o piagnisteo però è sempre e solo napoletano.