Avellino-Sorrento, Rientrano Giosa e Castaldo. Biancolino in Forse

Gigi Castaldo Avellino

Qualche tiro in porta in più, qualche appisolamento difensivo in meno, più cattiveria. L’Avellino ha in tasca la ricetta da seguire per rilanciare la sua autorevole candidatura nella zona “top class” della classifica. Che, per la verità, è proprio lì, a 3 passi. Distanza da considerarsi minima a patto che ora si cominci, sul serio, a tenere giù il piede sull’acceleratore.

 

 

A VOLTE RITORNANO – Domenica al “Partenio” arriva il Sorrento dell’ex Giovanni Bucaro, il tecnico che l’anno scorso ha centrato ( forse fin troppo presto) l’obiettivo salvezza fissato dalla dirigenza senza, però, riuscire a fare breccia nel cuore ( e nelle convinzioni) della società biancoverde. Colpa, soprattutto, di un girone di ritorno misero e orfano di ambizioni, con un bottino esterno ( 1 punto in 15 trasferte) che se non è record mondiale poco ci manca.

RIENTRI ED ESPERIMENTI – L’Avellino, che non vince da un mese, riabbraccia Giosa. Il difensore potentino ha scontato il turno di squalifica ed è ora pronto a fare il suo rientro in garitta al fianco di Alessandro Fabbro. I due sono stati provati oggi da Rastelli in un test a ranghi misti che ha fornito, per il resto, poche indicazioni e molta pretattica.

IPOTESI MODULO – Un punto fermo dovrebbe essere il modulo. Gli irpini, partiti con il classico 4-4-2, potrebbero riaffidarsi al centrocampo a 3. Massimo e D’Angelo sembrano inamovibili. Per l’ultimo posto è sfida tra il capitano Millesi ed il giovane Angiulli ( in panca negli ultimi 180 minuti).

CASTALDO RECUPERA, BIANCOLINO “Nì” – In avanti la notizia del giorno è il recupero di Castaldo, costretto a saltare la gara di Viareggio per noie fisiche. Il suo partner sarà quasi certamente Gianluca De Angelis, qualche metro dietro, nel ruolo di trequartista, Lele Catania. Difficile vedere da subito in campo Raffaele Biancolino, uscito malconcio dallo “Stadio dei Pini”. Il “Pitone” ( partito titolare solo contro Paganese e Viareggio) riprenderà domani a lavorare con il pallone. Si deciderà in extremis se arruolarlo per il derby con i costieri.

BITTANTE : NON SIAMO SOPRAVVALUTATI – Intanto parla Luca Bittante, il terzino scuola Fiorentina che ben si è disimpegnato nell’ultima in Toscana. “ Non siamo stati sopravvalutati – dice – , dobbiamo ancora dimostrare chi siamo e cosa possiamo fare. Il campionato è equilibrato. Ora ci tocca vincere. Dobbiamo essere più cattivi e ci toglieremo le nostre soddisfazioni”.

Leggi anche -> Lega Pro (Girone B): Avellino-Sorrento Diretta Live di Gianluca Capiraso
Leggi anche -> Calcio Avellino: Col Sorrento Giosa e Castaldo, Biancolino Out di Luigi Storti