Armando Izzo all’Avellino, Ufficiale: Risolta la comproprietà

Come risulta dagli atti ufficiali della Lega Calcio, Armando Izzo è un giocatore dell’Avellino. La comproprietà è stata risolta alle buste per il mancato accordo tra il Napoli e la società biancoverde, con la società del Presidente Taccone che si aggiudica il cartellino di una promessa del calcio italiano. Negli ultimi giorni il Napoli, l’Avellino e l’entourage del giocatore hanno provato a dirimere diversamente la questione senza però raggiungere alcun accordo.

Il rischio che gli azzurri l’avessero perso era concreto. Qualcuno ha addirittura avanzato l’ipotesi che alle spalle dell’Avellino potesse esserci un altro top club. Evidentemente la tesi potrebbe essere oltremodo azzardata: i biancoverdi hanno sempre creduto in Armando Izzo e proprio il direttore De Vito, oltre che al Presidente Taccone, aveva sempre sostenuto che, in fondo, Armando Izzo è un giocatore da Serie A.

Armando Izzo è l’ennesimo napoletano che non riesce a coronare il sogno della maglia azzurra, eppure il suo ritorno al Napoli era praticamente dato per scontato anche negli ambienti biancoverdi. Così non è stato e, stavolta, la società azzurra potrebbe aver perso proprio una ghiotta opportunità: da più parti, infatti, Izzo è ritenuto, soprattutto dopo la strepitosa stagione disputata in Serie B, una grande promessa del calcio italia che, speriamo, nessuno dovrà prima o poi rimpiangere.

Leggi anche -> Armando Izzo (Avellino) al Napoli, il presidente Taccone: “È un grande difensore”
Leggi anche -> Il miracolo dell’Arci Scampia e la favola di Armando Izzo a Tg2 Storie