Argentina-Iran 1-0 (Messi): Risultato Finale

Higuain e Fernandez in campo dal primo minuto. CalciomercatoNapoli offre ai tifosi del Napoli di seguire in diretta Argentina-Iran, a partire dalle 17.45, gara che vedrà protagonisti i due alfieri azzurri. La partita è valida per la seconda giornata del Gruppo F dei Mondiali 2014 e può sancire se non la definitiva, in caso di vittoria, almeno il più che probabile passaggio di turno della squadra allenata da Sabella. Chissà che proprio stasera Higuain non bagni la sua presenza da titolare con un gol.

Ore 19.54: E’ finita, l’Argentina allo scadere ha battuto con un gol di Messi l’Iran.

Ore 19.51: Terza sostituzione per l’Argentina, esce Di Maria ed entra Biglia.

Ore 19.50: GOL DELL’ARGENTINA…Al 91’ è messi a sbloccare un incontro che sembrava orami avviato allo 0-0. Il talento argentino con un tiro di sinistro da fuori area palla indirizzata nell’angolino in basso a sinistra. Assist di Ezequiel Lavezzi.

Ore 19.49: Quattro minuti di recupero.

Ore 19.46: Terza sostituzione per l’Iran, esce Hajsafi ed entra Reza Haghighi.

Ore 19.45: All’86’ contropiede di Goochannejhad, ma Romero è bravo a deviare in tuffo.

Ore 19.45: Sbaglia l’uscita il portiere dellIran su un calcio d’angolo, ma nessuno dell’Argentina ne approfitta.

Ore 19.44: Seconda sostituzione per l’Iran, esce Dejagah ed entra Jahanbakhsh.

Ore 19.42: Palacio di testa, ma Haghighi è attento a deviare in angolo.

Ore 19.40: Sinistro di Rojo da fuori area all’82’ ma palla che termina a lato.

Ore 19.35: Seconda sostituzione per l’Argentina, esce Higuain ed entra Palacio.

Ore 19.34: Prima sostituzione per l’Argentina, esce Aguero ed entra Lavezzi.

Ore 19.34: Prima sostituzione per l’Iran, esce Shojaei ed entra Heydari.

Ore 19.31: Al 73’ ci prova Messi con furbizia su punizione tirando sul primo palo, ma prende l’esterno della rete.

Ore 19.30: Ammonito Shojaei per fallo al limite dell’area su Di Maria.

Ore 19.25: Al 66’ Romero accenna l’uscita, ma si ferma a metà e così Dejagah prova a superarlo di testa. L’estremo difensore del Monaco riesce però a deviare con le dita in angolo.

Ore 19.24: Pericolosa deviazione di Garay al centro dell’area, rischia l’autogol per anticipare Goochannejhad.

Ore 19.22: Soffre l’Argentina e al 64’ su calcio d’angolo l’Iran è ancora pericoloso con Hosseini e in affanno allontana la difesa albiceleste.

Ore 19.21: Pian piano l’Iran sta prendendo fiducia e ha spostato più avanti il baricentro.

Ore 19.17: Piatto rasoterra di Messi al 59’, ma la palla va di poco fuori.

Ore 19.12: Dejagah protesta in maniera veemente con l’arbitro perché secondo lui Zabaleta lo ha fermato in maniera irregolare in aria, l’arbitro fa continuare e ha ragione perché le immagini dimostrano il contrario.

Ore 19.11: Ammonito Nekounam per duro fallo a centrocampo su Gago.

Ore 19.10: E’ Goochannejhad in tuffo di testa al centro dell’area che mette in difficoltà Romero che non riesce a trattenere e deve bloccare in due tempi.

Ore 19.08: Sinistro a giro di Zabaleta, ma è troppo largo e termina fuori.

Ore 19.06: Al 48’ Rojo crossa al centro e per poco non ci arriva di testa Aguero a pochi passi dalla porta.

Ore 19.03: E’ iniziato il secondo tempo, ha battuto l’Argentina.

Ore 19.02: Le squadre stano tornando in campo. L’Argentina è già schierata.

Ore 18.47: E’ finito il primo tempo, le squadre vanno al riposo sullo 0-0.

Ore 18.45: Due minuti di recupero.

Ore 18.44: Fernandez svetta in area su angolo battuto da Di Maria ma anche lui è poco preciso.

Ore 18.43: Tiro cross di Higuain, ma Haghighi blocca a terra.

Ore 18.41: Deviazione di testa di Hosseini al centro dell’area, ma la palla va alta anche se non di molto.

Ore 18.38: Ci sono le protesta di Higuain per un contatto sospetto in area di rigore iraniana.

Ore 18.36: E’ Garay di testa che da pochi passi mette alto. L’assist su punizione era stato di messi. Siamo al 36’.

Ore 18.32: Messi ci prova con una punizione dal limite, ma la palla sfiora la traversa.

Ore 18.26: Al 26’ è ancora un’incursione di Di Maria a mettere in difficoltà la difesa dell’Iran che si salva in angolo.

Ore 18.25: La bandierina infastidisce il controllo del pallone per Aguero e decide di toglierla e buttarla giù, rischia l’ammonizione l’argentino.

Ore 18.23: Rojo di testa su calcio d’angolo di Di Maria e la palla sibila vicino al palo per poi terminare fuori.

Ore 18.21: Aguero vicino al gol. Sponda di Higuain a centro area, con Aguero che da dietro prova il destro a giro ma è bravo in tuffo Haghighi a deviare in angolo.

Ore 18.19: Interno sinistro di Di Maria al 19’ dal limite dell’area, ma la palla va alta sulla traversa.

Ore 18.15: In tribuna c’è Diego Armando Maradona.

Ore 18.14: Dopo il contrasto in uscita con Higuain resta a terra l’estremo difensore iraniano che si è alzato solo dopo circa un minuto.

Ore 18.13: Al 13’ Higuain gira a pochi passi dalla porta, ma in uscita Haghighi è bravo a parare.

Ore 18.12: Due grande giocate nel giro di pochi minuti prima di Di Maria e poi di Messi, ma non hanno portato a nessuna occasione pericolosa.

Ore 18.05: Dribbling in area di Aguero al 5’, ma la palla gli sfugge al momento del tiro e perde l’occasione.

Ore 18.04: Hosseini ci prova di testa dal centro dell’area, ma non impatta bene la sfera che termina a lato.

Ore 18.00: E’ iniziata la partita.

Ore 17.55: Ecco gli inni nazionali, si comincia con quello argentino.

Ore 17.54: Le squadre stanno entrando in campo.

Queste le formazioni ufficiali:

Argentina: Romero, Zabaleta, Fernandez, Garay, Rojo, Gago, Mascherano, Di Maria, Messi, Higuain, Aguero. Allenatore: Sabella.

Iran: Haghighi, Hosseini, Sadeqi, Montazeri, Pooladi, Hajsafi, Nekounam, Teymourian, Dejagah, Shojaei, Goochannejhad. Allenatore: Queiroz.

Arbitro: Mazic (Serbia).

Leggi anche — > Argentina-Iran (Mondiali 2014): Probabili Formazioni, Diretta Tv e Streaming

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Higuain-Barcellona, Maradona: “Deve amare Napoli”

Argentina-Iran 1-0 Video Gol, Highlights e Sintesi (Messi)