Ancellotti al Napoli, Corriere della Sera: “Pronto a ridursi l’ingaggio”

Ancellotti-Napoli si fa sul serio. La bomba lanciata dal Corriere della Sera e da far venire i brividi e sobbalzare dalla poltrona. Uno degli allenatori più vincenti del panorama calcistico mondiale sarebbe pronto a ridursi l’ingaggio e ad accettare l’offerta presentata dal presidente azzurro Aurelio De Laurentiis. Dopo l’incontro avuto ad agosto durante l’Audi Cup è stato un vero e proprio colpo di fulmine per il patron partenopeo nei confronti del tecnico di Reggiolo

Ma anche Ancellotti non sarebbe rimasto affatto indifferente al progetto del Napoli. La corte serrata del presidente azzurro ha fatto breccia nel cuore e nella testa dell’ex Milan. Il progetto è quello di arrivare al top entro un paio di anni. De Laurentiis vuole affidarsi ad un coach-manager di livello europeo. Ovviamente la precedenza va data ancora alla scelta finale dell’attuale tecnico azzurro Maurizio Sarri.

Bisogna fare in fretta però perchè Carlo Ancellotti è appetito da molti top club. Arsenal, Tottenham e Zenit sono pronti a convincere l’ex Madrid a suon di milioni. Le motivazioni però non si comprano al supermercato soprattutto  per un allenatore che nel recente passato ha vinto tutto quello che c’era da vincere. Una sfida difficile, affascinante e complicata come quella partenopea potrebbe dare ad Ancellotti quelle motivazioni che in un top club ad un certo punto della sua carriera non riuscirebbe ad avere.

L’accordo economico dovrebbe essere già in bozza. Ancellotti sarebbe pronto a rinunciare al suo ingaggio faraonico e ad accettare l’offerta del Napoli. Si partirebbe con un contratto di un anno con opzione per un secondo a favore del Napoli. Stessa formula adottata con Benitez nel 2013. Già concordate le cessioni di Jorginho e Mertens, mentre su Koulibaly ed Insigne l’allenatore ex Madrid avrebbe opposto il suo veto.

Ancelotti al posto di Sarri?

Napoli, Ancelotti al posto di Sarri. Giovedì l’incontro con De Laurentiis

De Laurentiis conto i cori

Napoli, basta cori razzisti. De Laurentiis chiederà ai giocatori di lasciare il campo se l’arbitro non interviene