Aik Solna-Napoli, Minacciati i Tifosi Napoletani in Trasferta a Stoccolma

Ieri sera è toccato al Milan, stasera ci prova il Napoli a benedire la matematica e riceverne in cambio il “pass” per i sedicesimi di Europa League. Gli azzurri, che finora hanno privilegiato il campionato (non sono mancate le critiche a Mazzarri), cercano a Stoccolma, avversario l’Aik Solna, il “colpo” che, sommato ad una eventuale sconfitta interna del Psv col Dnipro,  permetterebbe aritmeticamente di andare avanti in  Europa. Senza patire all’ultima contro gli olandesi (quelli dell’ “arrivederci Napoli” dopo il 3-0 dell’andata).

TIMORI ORDINE PUBBLICO DOPO MINACCE  Prima di “vendicare” l’ironia con un eventuale “tot weerziens” (versione olandese di “Saluti a”) il Napoli, ma soprattutto i suoi tifosi, di vendetta devono evitarne un’altra. Non ironica, ma pericolosa. Quella “promessa” in  settimana su internet da un gruppo di ultrà svedesi che hanno avvertito i “colleghi” napoletani, invitati a tenere un profilo basso in Svezia perché “qui dettiamo noi le regole e  non guarderemo in  faccia a nessuno”.

La “minaccia” dopo le aggressioni subite da gruppi di scandinavi lo scorso ottobre a Napoli in gara 1. Furono una decina i feriti, attaccati senza motivo da gruppi di facinorosi. Forze dell’ordine in campana. Stoccolma sarà blindata. 734 i tifosi azzurri annunciati al “Rasunda Stadion” , alla sua ultima “ospitata”. Per l’evento è previsto il tutto esaurito. 26mila sugli spalti. I sostenitori del Napoli saranno scortati all’arrivo ed all’uscita dallo stadio. La sicurezza costerà all’Aik qualcosa come un milione di corone. La cosa non è stata granchè digerita dai vertici del club svedese.

eduardo vargas napoliUNDICI ANTI-AIK Mazzarri ha  invitato a non sottovalutare gli avversari, già capaci di stendere il Psv. Non inganni il 4-0 dell’andata, con protagonista Vargas (tripletta, uniche reti ufficiali con la maglia del Napoli). Il cileno avrà un’altra chance. Dei titolarissimi in campo solo Cavani (squalificato in campionato, salterà Cagliari), Behrami e Campagnaro. Si parte alle 21.05, diretta Italia 1.