Agguato a Ponticelli, ucciso il nonno di Mandragora del Pescara

Un agguato in pieno stile camorristico è quello che si è registrato questa sera a Ponticelli alle porte di Napoli e che ha ucciso il nonno del calciatore del Pescara Rolando Mandragora. Il giovane, più volte avvicinato al Napoli ma che sarebbe stato opzionato dalla Juventus, naturalmente è sotto choc per la perdita del familiare. Ma cosa è successo? Mariolino Barometro, questo il nome del nonno di Mandragora, era in strada quando è stato crivellato con una raffica di colpi da arma da fuoco.

Il 59enne, vigile urbano, è stato colpito quando era in abiti civili e secondo una prima ricostruzione sarebbe stato proprio lui il bersaglio dell’agguato che si è verificato questa sera a Ponticelli. I suoi colleghi hanno fatto subito sapere che oggi non si era recato a lavoro, ma gli inquirenti stanno lavorando per capire la dinamica del fatto delittuoso e soprattutto cercare di arrivare a dare una spiegazione che ha gettato nello sconforto la famiglia del calciatore napoletano del Pescara Rolando Mandragora.

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Real Madrid-Roma 2-0 Video Gol, Highlights e Sintesi

Palermo-Napoli, Iachini non si presenta all’allenamento dei rosanero