Tra i tanti temi toccati da Maurizio Sarri durante la conferenza stampa prima del match Napoli-Torino c’è anche quello sugli eventuali acquisti nel mercato di gennaio: I Nomi? Non ne parlo, preferisco il lavoro sul campo. Con Giuntoli parlo spesso ma non ho mai chiesto un calciatore, ho sempre parlato di caratteristiche. Non parlerò ora di caratteristiche altrimenti sminuisco un mio calciatore. Lui sa come la penso e si muove anche in base alle direttive della società”.

Alla domanda se la squadra può migliorare ancora, il tecnico toscano risponde cosi: “Abbiamo vinto 17 delle ultime 21 partite, credo ci manchi poco, da migliorare c’è poco. In Europa poche squadra hanno nostri numeri, ma se devo scegliere qualcosa darei più gol a Hamsik anche se è diventato un centrocampista vero e sta facendo grandissime partite”.

Sull’esonero di Benitez: “Mi dispiace si è trovato a gestire situazioni difficili e paga colpe non sue. Zidane lo vedrà il tempo”. Infine una battuta divertente sul futuro da disoccupato del tecnico spagnolo: “Il futuro di Benitez non lo vedo uno schifo, è stato esonerato con quattro anni di contratto, ma è chiaro che a nessun allenatore piace star lontano dai campi”.

Leggi anche: